Urla “Allah Akbar” e tenta di darsi fuoco a San Pietro: arrestato un iracheno

Un iracheno è stato arrestato mentre cercava di darsi fuoco davanti a San Pietro, in stato di evidente alterazione, mentre urlava "Allah akbar"

Clicca qui per ascoltare l'articolo

Un uomo iracheno, richiedente protezione internazionale, ha minacciato di darsi fuoco a Roma, davanti al colonnato di San Pietro, mentre urlava parole sconnesse tra cui “Allah akbar”.

Iracheno arrestato mentre cerca di darsi fuoco a San Pietro

L’uomo era in evidente stato di agitazione, era vestito con abiti scuri ma non aveva con sé zaini né bottiglie. È stato immediatamente bloccato dalla polizia di San Pietro, e poi condotto in caserma per accertamenti.

Si è trattato di una scena svoltasi molto velocemente, dalle minacce con l’accendino in mano al fermo. Mentre gli agenti in divisa lo tenevano sotto controllo per evitare che compisse gesti inconsulti, l’iracheno è stato avvicinato da agenti in borghese, che poi lo hanno fermato e condotto via. Tutto si è svolto senza che ci fossero momenti di tensione tra i pellegrini che stavano entrando a San Pietro da piazza Pio XII, dove si è svolta la scena.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.