Incidente Alcamo: il padre alla guida postava video su Facebook

Gravissimo incidente ad Alcamo, nel ragusano, in cui è morto un bambino di 13 anni, mentre il fratellino di 9 è gravemente ferito

Ambulanza
Incidente Alcamo (immagine di repertorio)
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Incidente stradale ad Alcamo, sulla A29 Palermo-Mazara del Vallo. Due fratellini, Francesco e Antonino Provenzano, di 13 e 9 anni, sono rimasti coinvolti nell’incidente, il padre Fabio è invece in gravi condizioni. Non ce l’ha fatta il più grande, Francesco, che è morto. Il più piccolo invece rimane in gravissime condizioni in ospedale.

Incidente ad Alcamo, il padre alla guida stava postando un video su Facebook

Secondo le prime ricostruzioni, Fabio Provenzano stava postando un video in diretta su Facebook. Si vede il suo viso, e poi più nulla. La Bmw 320 guidata dall’uomo si è ribaltata, e la famiglia è stata sbalzata fuori dall’abitacolo. Francesco, il più grande dei due bambini, è morto sul colpo, mentre Antonino è stato trasportato in condizioni gravissime all’ospedale Villa Sofia. Fabio invece, che ha un negozio di ortofrutta ad Alcamo, è stato trasferito al Trauma Center di Villa Sofia.

Sotto il video postato da Fabio Provenzano c’è chi lascia messaggi di cordoglio, chi invece si scaglia contro il video, che potrebbe essere la causa dell’incidente ad Alcamo.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.