Eruzione a Stromboli: situazione verso la normalità

La situazione a Stromboli, dopo l'eruzione che ha provocato la morte di un'escursionista, sembra essersi avviata alla normalità

Eruzione a Stromboli
Eruzione a Stromboli
Clicca qui per ascoltare l'articolo

L’emergenza per l‘eruzione a Stromboli, che ha causato un morto e un ferito, sembra essere rientrata. La notte infatti pare sia trascorsa tranquillamente sull’isola, nonostante il livello di attenzione resti molto alto. La Prefettura ha sciolto l’unità di crisi, ma per la Protezione civile l’allerta resta gialla. Anche il sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, ha emesso un’ordinanza. Ha vietato temporaneamente l’accesso al vulcano da tutti e due i versanti, a partire dai 400 metri.

Eruzione Stromboli, la situazione attuale

Durante tutta la giornata di ieri le motovedetta della Guardia Costiera, di Finanza e della Capitaneria di Porto si sono alternate per controllare l’eruzione, a scopo preventivo. La situazione è particolarmente critica a Ginostra. Qui cenere e detriti hanno ricoperto le strade e i tetti delle case. Gli ultimi focolai attivi sono stati spenti dai Canadair che hanno lavorato per tutto il poimeriggio di ieri. Il sindaco, poi, ha ribadito che non c’è stata alcuna evacuazione. Né “sono state previste misure limitative d’accesso all’Isola e, al contrario, i collegamenti a mezzo nave e aliscafi stanno regolarmente svolgendo il loro servizio di linea”.

Anche alcuni dei turisti presenti sull’isola, che dopo l’eruzione avevano voluto lasciarla ed erano stati ospitati a Lipari, hanno poi fatto volontariamente ritorno a Stromboli.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.