‘Ndrangheta a Roma, colpo al clan in città e provincia: sequestri per 120 milioni di euro

Operazione di Polizia a Roma nella quale è stato minato il potere della 'ndrangheta in città e nella provincia laziale: sequestri per 120 milioni di euro.

19enne stuprata a Pisa
19enne stuprata a Pisa
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Un maxi sequestro alla ‘ndrangheta a Roma per un totale di oltre 120 milioni di euro. Colpiti esponenti della criminalità organizzata calabrese che da tempo si erano ramificati a Roma e nella provincia. Il blitz della Divisione Anticrimine, guidato dalla Questura di Roma, è avvenuto in varie località del Lazio. Sequestrati 173 immobili situati a Roma, Campagnano Romano, Grottaferrata, Morlupo e Rignano Flaminio. L’indagine ha visto il lavoro proficuo di altre dieci Questure in Italia.

‘Ndrangheta attiva a Roma e provincia

L’operazione ha minato il patrimonio della ‘ndrangheta. Il sodalizio è attivo dagli anni Ottanta e imponeva il proprio predominio sul territorio. Il sequestro non riguarda esclusivamente beni immobili. Tra i nomi degli ndranghetisti, colpiti dal provvedimento, emergerebbero Scriva, Morabito, Mollica, Velonà e Ligato: a scriverlo è “Rai News”. Ulteriori dettagli saranno comunque forniti nel corso di una conferenza stampa a Roma durante la quale parteciperà il questore Carmine Esposito.

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.