Francesca Peirotti, chi è l’attivista italiana condannata in Francia

Francesca Peirotti si è comportata più o meno come la capitana Carola Rackete. Anche lei, infatti, ha contribuito a portare dei migranti oltre confine.

Francesca Peirotti
Francesca Peirotti

Francesca Peirotti si è comportata più o meno come la capitana Carola Rackete. Anche lei, infatti, ha contribuito a portare dei migranti oltre confine. Precisamente, Francesca ha accompagnato dei migranti oltre il confine italiano, facendoli arrivare in Francia. Tuttavia, per lei, italiana, le istituzioni francesi non sono state così “buone” come lo sono state, a parole, con Carola.

Francesca Peirotti

Francesca, infatti, è stata condannata dalla corte di appello di Aix En Provence a 6 mesi di carcere. La sua colpa è quella di aver aiutato otto migranti ad attraversare il confine da Ventimiglia verso Mentone. La giovane, di 31 anni e originaria di Cuneo, ma trasferitasi a Marsiglia, è stata accusata di “favoreggiamento dell’immigrazione clandestina in territorio francese”.

I fatti contestati a Francesca risalgono, come evidenzia Repubblica, all’8 novembre 2016. La giovane attivista è stata accusata di aver trasportato su un furgone con il logo della Croce Rossa 8 migranti rimasti bloccati a Ventimiglia. Tra di loro c’era perfino un neonato. Tuttavia, la Gendarmeria francese ha interrotto la sua attività. Francesca è stata bloccata sull’autostrada A8 all’altezza di Mentone.

La condanna

Francesca Peirotti è stata condannata in primo grado a una multa di 1000 euro dal tribunale di Nizza. La corte d’appello ha però deciso per una pena molto più grave. Inoltre, alla giovane potrebbe essere presto proibito di vivere nelle regione per almeno 5 anni.

Francesca ha però presentato ricorso alla corte di cassazione di Parigi. “La solidarietà non può essere un reato”, ha dichiarato. Parole simili a quelle pronunciate da Carola dopo lo sbarco a Lampedusa. Uno barco per cui la Francia ha condannato la posizione dell’Italia.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.