Ponte Morandi: il video della demolizione

Al via la demolizione controllata del Ponte Morandi di Genova, a partire dall 9. Tutta la zona è stata evacuata per permettere lo svolgimento

Ponte Morandi
Ponte Morandi

Ponte Morandi: il video della demolizione

 
 
00:00 /
 
1X
 

Al via oggi la demolizione del Ponte Morandi a Genova, crollato il 14 agosto 2018. Alle 9 era programmato l’inizio delle operazioni per la demolizione controllata delle pile 10 e 11 del Ponte Morandi, attraverso l’uso dell’esplosivo. Sono più di 3.500 le persone fatte evacuare nell’area tra la giornata di ieri e questa mattina, per garantire lo svolgimento sicuro dell’operazione. In tutta la zona la viabilità è stata bloccata o deviata, con forti disagi in buona parte della Liguria, vista la centralità dello snodo.

La demolizione del Ponte Morandi in diretta

Il Corriere della Sera ha trasmesso in diretta tutto lo svolgimento delle operazioni. Sul posto sono presenti anche il Ministro dell’Interno Matteo Salvini, il Ministro del Lavoro Luigi di Maio e il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta.

L’esplosione ha avuto luogo alle 9.40 circa, e per tenere a bada le polveri che si sono alzate sono state messe in funzione delle pompe. La demolizione è durata 5 o 6 secondi. Si è trattato della parte più delicata della demolizione perché riguardava la pila più vicina all’autostrada. Secondo quanto riferito, tutta l’operazione si è svolta come previsto, tranne un ritardo di mezz’ora a causa della segnalazione della presenza di una persona ancora presente all’interno di un appartamento.

Il video dell’esplosione

Per la demolizione è stata usata circa 1 tonnellata di esplosivo tra plastico e tritolo e 6 secondi per l’esplosione e l’abbattimento di 20mila metri cubi di materiale. 700 agenti di polizia sono stati schierati per mantenere l’ordine. Il Governatore della Regione Liguria, Giovanni Toti ha definito quella di oggi “una giornata molto importante per la città di Genova”. “Significa che il cantiere del Ponte sta andando avanti ed è una giornata molto importante anche per il suo valore simbolico. E’ un’altra promessa mantenuta. Genova entra nel suo futuro, in una nuova epoca che supera questa tragedia e ci porta al ritorno alla normalità”, ha spiegato.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.