Migrante salva due bambini in mare: si è tuffato con il cellulare in tasca

Un giovane migrante 23enne egiziano ha salvato 2 bambini in mare mentre stavano rischiando di affogare. Il ragazzo è ospite di un centro di accoglienza di Latina.

Migrante salva bambini in mare
Migrante salva bambini in mare

Un giovane migrante 23enne egiziano ha salvato 2 bambini in mare mentre stavano rischiando di affogare. Il ragazzo è ospite di un centro di accoglienza di Latina. Stava passeggiando nei pressi di Rio Martino, poi si è accorto che un’onda aveva travolto due bambini. Senza esitare si è tuffato in acqua ed è andato a soccorrerli. L’episodio è andato in scena alle 12 di domenica 16 giugno.

Migrante salva due bambini in mare

Il giovane migrante si chiama Omar Amin, richiedente asilo e ospite di un centro di accoglienza di Latina gestito dalla cooperativa Astrolabio. Mentre stava passeggiando sulla spiaggia, si è accorto che due bambini di 6 e 8 anni, un maschietto e una femminuccia, sono stati trascinati via dalla corrente. I due bimbi, fratello e sorella, stavano saltellando tra le onde, quando una gli ha trascinati via.

Il mare era particolarmente mosso e i bambini hanno cominciato a gridare spaventati. Omar Amin è intervenuto con più prontezza perfino dei genitori dei bimbi. Sacrificando i vestiti ancora addosso e il cellulare, lasciato in tasca, è riuscito a raggiungere i due fratelli e portarli a riva.

Un bel gesto – ha commentato Pina Vallerotonda della cooperativa Astrolabio che gestisce l’accoglienza in provincia – ma Omar è molto timido e so che ha preferito tornare subito a casa, solo oggi ci ha detto di aver anche perso il suo telefono in acqua“.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.