Cadavere ritrovato nel Po: si tratta di un amico del 29enne rinvenuto senza vita nel fiume

Un cadavere ritrovato nel Po a pochi giorni dal rinvenimento di un altro, sempre nel medesimo fiume. Entrambe le vittime sono originarie delle Bahamas.

Cadavere ritrovato nel Po
Cadavere ritrovato nel Po (foto Wilkipedia)

Un cadavere ritrovato nel Po, appartenente al 29enne Ramsey Alrae Keiron, e un altro corpo scoperto a poca distanza temporale. Si tratta di due colleghi diplomatici, provenienti dalla Bahamas, i cui corpi sono stati rinvenuti a distanza di qualche giorno. Serviranno gli accertamenti per stabilire le cause che abbiano comportato il decesso di entrambi.

Cadavere nel Po

Il giallo dei cadaveri continua a infittirsi. Gli amici si erano dati appuntamento a Torino. Non si conosce, al momento, quale fosse il motivo dell’incontro. Sul corpo di Ramsey non sono stati riscontrati segni di violenza eccetto una ferita alla testa. Si presume che quest’ultima possa essere stata causata dalla caduta. Al vaglio degli inquirenti il permesso di soggiorno, richiesto da Ramsey, per motivi diplomatici.

Il 28enne era studente all’accademia diplomatica di Vienna nonché consulente del Ministero degli Esteri delle Bahamas. Diversi aspetti della vicenda non sono ancora stati chiariti. Non si esclude, al momento, alcuna ipotesi. Servirà l’esame autoptico per chiarire le cause della morte.

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.