Raggi minacciata dai Casamonica: “Andremo a dormire a casa sua”

La sindaca di Roma Virginia Raggi è costantemente minacciata dal clan dei Casamonica. Per questo la sua scorta sarà rafforzata.

Raggi minacciata dai Casamonica
Raggi minacciata dai Casamonica
Clicca qui per ascoltare l'articolo

La sindaca di Roma Virginia Raggi è costantemente minacciata dal clan dei Casamonica. In una delle minacce, inoltre, si parlerebbe anche di un esplosivo da piazzare nell’abitazione della stessa Raggi. La Raggi è stata minacciata a seguito dello sgombero delle ville dei Casamonica al Quadraro. A questo hanno fatto seguito numerose dichiarazioni su tv e siti internet: “Ora andremo a dormire a casa della sindaca”.

Raggi minacciata dai Casamonica

A seguito di queste e altre minacce (alcuni esponenti del clan erano arrivati perfino a fare irruzione negli uffici del VII municipio), si è deciso di rafforzare la scorta della Sindaca. Riceverà una macchina blindata – una Lancia Thema – e i poliziotti al suo seguito verranno raddoppiati. Fino a settembre scorso, lo ricordiamo, Virginia Raggi era affidata alla sorveglianza di un solo agente della Polizia di Stato.

Le minacce dei Casamonica, infatti, sono state Considerate dalle Forze dell’Ordine reali e pericolose. La sua scorta, tuttavia, avrebbe dovuto essere rafforzata già da novembre, quando ebbe inizio il maxi sequestro delle proprietà dei Casamonica. In quell’operazione presero parte oltre 500 agenti, sotto l’occhio della Sindaca, del Premier Conte e del Ministro dell’Interno Matteo Salvini. “L’operazione più imponente contro la criminalità mai realizzata a Roma – commentò allora la Raggi -. Quelle villette erano da 30 anni lì, realizzate in palese violazione di regolamenti e vincoli“.