Truffe assicurative con falsi incidenti: fermate 41 persone

Le truffe assicurative, messe a segno da una banda a Palermo, sono state sventate dopo alcuni mesi di indagini da parte della Procura.

Truffe assicurative a Palermo
Clicca qui per ascoltare l'articolo

La Procura della Repubblica di Palermo, al termine di alcune indagini, ha fermato 41 persone con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alle frodi assicurative. Ma vi sono altri reati contestati, a vario titolo, riguardanti calunnia, lesioni, falso, rapina e intercettazione abusiva. Le indagini hanno permesso di risalire a un’organizzazione operante nella città di Palermo e in altre zone limitrofe. Le frodi ai danni delle assicurazioni avvenivano attraverso la simulazione di incidente stradali con tanto di lesioni personali.

Truffe assicurative studiate nei minimi dettagli

Vere e proprie messe in scena per le truffe assicurative, con tanto di scelta del luogo ideale, e delle persone da impiegare, per causare le lesioni e provocare i sinistri. In questa circostanza, infatti, serviva un numero importante di persone che si sarebbero potute dichiarare disponibili per realizzare le frodi. Coinvolti, inoltre, alcune agenzie assicurative. In questo caso, infine, si segnala la ricerca di persone per la maggior parte con situazioni economiche non elevate.

ne parliamo in pausa pranzo
Commenta su Facebook
Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.