Processo Cucchi, parla il testimone Francesco Tedesco: «Mi dispiace»

Dopo l'esame testimoniale di Francesco Tedesco nel processo Cucchi, l'uomo si è rivolto verso la sorella di Stefano rivolgendole alcune parole.

Francesco Tedesco depone durante il processo Cucchi
Francesco Tedesco depone durante il processo Cucchi

Francesco Tedesco, il Carabiniere imputato per l’omicidio preterintenzionale di Stefano Cucchi, si è rivolto alla sorella del giovane durante l’esame testimoniale tenuto davanti alla Corte di Assise: «Mi dispiace veramente tanto». Tedesco, dopo aver risposto alle domande, si è alzato e si è diretto verso la sorella di Stefano, morto nel 2009, stringendole la mano e pronunciando la frase sopra citata.

Processo Stefano Cucchi, le parole di Francesco Tedesco

Il superteste del processo Cucchi, nonché imputato di omicidio preterintenzionale, ha accusato di pestaggio altri due militari. «Dopo il primo schiaffo ricevuto – ha dichiarato – Stefano non ha avuto il tempo di potersi lamentare. È caduto a terra e non ha urlato. Ho provato ad aiutarlo nel rialzarlo ma mi ha detto di stare bene perché era un pugile. In ogni caso avevo capito che non era affatto buone le condizioni di salute di Stefano Cucchi».

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.