Omicidio Cassano allo Ionio: fermato il marito della vittima

Omicidio a Cassano allo Ionio, una donna è stata uccisa con "un'arma impropria". Il corpo di Romina Iannicelli è stato rivenuto: fermato il marito.

Omicidio Cassano allo Ionio
Omicidio Cassano allo Ionio

Omicidio a Cassano allo Ionio, una donna è stata uccisa con “un’arma impropria”. Il corpo di Romina Iannicelli è stato rivenuto questa mattina, martedì 16 aprile. Sul posto sono sono intervenuti i carabinieri che già conoscevano la donna per i suoi precedenti per droga. Nel pomeriggio è stato rintracciato e fermato Giovanni De Cicco.

Omicidio a Cassano allo Ionio

L’omicidio risalirebbe a lunedì sera. I carabinieri stanno indagando sulla famiglia di Romina. Non si esclude però la pista della malavita. La donna è stata infatti arrestata nel 2006 perché coinvolta in un traffico di stupefacenti. Ma non è finita, recentemente Romina Iannicelli si era costituita parte civile nel processo contro Cosimo Donato e Faustino Campilongo ritenuti assassini di Cocò, il bambino di 3 anni bruciato assieme al nonno.

ne parliamo in pausa pranzo

Gli investigatori stanno cercando ancora di trovare il marito della donna, scomparso dopo l’omicidio. In casa della coppia viveva anche la madre dell’uomo. Adesso è stata portata in caserma per essere interrogata.

Parla il Procuratore Facciolla

Il Procuratore di Castrovillari, Eugenio Facciolla, ha parlato dell’uomo arrestato. Si tratta di Giovanni De Cicco, marito della vittima. “L’avrebbe prima picchiata, un vero e proprio pestaggio, e poi colpita con un bastone. Avrebbe tentato di soffocarla – ha dichiarato all’Agi – forse con un cavo del telefono”. Il corpo della donna è stato intanto trasferito nell’obitorio dell’ospedale di Rossano per l’esame autoptico.

Commenta su Facebook
Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.