Manifestazione islamica a Milano: la verità sul video dell’Imam

A Milano è prevista una manifestazione organizzata da Islamic Relief che sta suscitando polemiche per i relatori invitati

Jassem Al Mutawa
A Milano la manifestazione organizzata da Islamic Relief
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Si intitola “La fiera della speranza” ed è una manifestazione organizzata dall‘Associazione Islamic Relief Italia. Una due giorni, il 20-21 aprile 2019 che si terrà a Milano, e di cui, secondo l‘accusa lanciata da Giorgia Meloni ospite a Otto e mezzo, nessuno si sta occupando, al contrario di quanto sta avvenendo con il Congresso delle famiglie di Verona.

La notizia

Poche infatti le testate che si sono occupate della faccenda, che è stata effettivamente sollevata da Il Giornale alcuni giorni fa. La testata riporta la notizia che all’evento parteciperà come relatore Jassem Al Mutawa, Imam di cui “si può trovare in rete un video in cui insegna che la moglie non va picchiata con bastoni pesanti, ma con mano leggera, per farle capire chi comanda”. In pratica, un video che spiega ai mariti come picchiare le mogli, come titola Il Giornale. Tanto scalpore fa la notizia che arriva in Regione Lombardia, con una mozione presentata da Viviana Beccalossi e firmata da tutto il centrodestra per fermare la manifestazione.

La smentita di Islamic Relief

Immediata la smentita dell’Associazione Islamic Relief, che su Facebook la denuncia come fake news con un video:

Il comunicato stampa

Inoltre, nel comunicato stampa lanciato dall’Associazione si comunica “di aver dato mandato ai nostri legali al fine di agire in ogni sede nei confronti de “Il Giornale” e del giornalista Alberto Giannoni, in quanto le affermazioni contenute in detto articolo sono radicalmente false e gravemente diffamatorie”.

Secondo quanto riportato dalla nota, “non solo il Dr. Al Mutawa non ha mai invogliato né giustificato la violenza sulle donne, ma al contrario, come si può agevolmente apprendere dal video pubblicato su YouTube sul quale sono ispirate le illazioni pubblicate, il Dr. Al Mutawa mette bene in guardia da queste pratiche che condanna in modo chiaro e univoco”.

[su_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=0QqcS3W-kho, “]

Il contenuto del video

E in effetti, nel video Al Mutawa spiega: “le percosse con bastoni come questi (e li mostra a titolo dimostrativo, ndr) sono causa di disgregazione del matrimonio, di instabilità e divorzio”. Perché “imporre la disciplina in famiglia è un diritto del marito verso la mogli e vice versa”, e “abbiamo bisogno di risolvere i problemi con il dialogo e la mutua comprensione“.


Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.