80enne ruba pezzo di formaggio a Belluno: arrestata e portata in Questura

Un 80enne è stata colta sul fatto mentre provava a uscire dal supermercato senza aver pagato un pezzo di formaggio e alcuni integratori. E' stata arrestata e portata in Questura.

Anziana di 102 anni chiede un'ecografia
Anziana di 102 anni chiede un'ecografia
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Un 80enne è stata colta sul fatto mentre provava a uscire dal supermercato senza aver pagato un pezzo di formaggio e alcuni integratori. I responsabili del supermercato hanno allertato le forze dell’Ordine, che non hanno potuto fare altro che arrestare l’80enne e portarla in Questura.

La denuncia

Gli agenti delle forze dell’Ordine arrivati sul posto si sono offerti di pagare la spesa per 80enne. Quelli del supermercato però sono stati irremovibili. Hanno denunciato l’anziana signora e a questo punto è stato inevitabile per gli agenti portarla in Questura.

ne parliamo in pausa pranzo

Il supermercato si difende spiegando che non ha potuto fare altrimenti. Secondo i titolari, infatti, la donna non era nuova ai furtarelli.

“Oltre il tollerabile”

Dal supermercato i titolari fanno sapere che “ci troviamo ogni giorno a gestire situazioni in cui le persone rubano. Succede per molti motivi, ne siamo consci. I nostri dipendenti hanno una procedura da seguire, questo è normale, ma valutiamo ogni volta il nostro intervento, perché non vogliamo assolutamente mettere in difficoltà chi già lo è.”

“In alcuni casi – continuano – siamo costretti a intervenire perché le cose vanno oltre il consentito e il tollerabile. Lo facciamo nel rispetto della legge, ma anche di tutti i nostri clienti. Nel momento in cui intervengono le forze dell’ordine, si approfondiscono le dinamiche e le motivazioni della persona, in un secondo momento la denuncia può essere ritirata come spesso accade. Stiamo lavorando per risolvere la situazione. Non possiamo in questo contesto entrare nel dettaglio della faccenda, per una questione di privacy. Possiamo solo dire che in questo caso sembra che la persona non sia indigente”

Commenta su Facebook
Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.