‘Ndrangheta, blitz tra Lombardia e Calabria: 19 arresti

I Carabinieri stanno eseguendo 19 provvedimenti cautelari tra Calabria e Lombardia per frenare le mire della 'Ndrangheta.

'Ndrangheta, 19 arresti tra Lombardia e Calabria
'Ndrangheta, 19 arresti tra Lombardia e Calabria
Clicca qui per ascoltare l'articolo

I Carabinieri stanno effettuando un’operazione contro la ‘Ndrangheta in Lombardia e Calabria. Dalle prime ore di questa mattina si stanno eseguendo 19 provvedimenti cautelari. Essi sono stati emessi nei confronti di persone appartenenti a un sodalizio ramificato e operante in due regioni.

‘Ndrangheta, 19 arresti in Lombardia e Calabria

Gli arresti sono attualmente in corso tra Lombardia e Calabria. Le indagini hanno accertato come gli indagati fossero dediti alle estorsioni, al recupero dei crediti oltre ai danneggiamenti su commissione. Senza dimenticare, inoltre, l’attività di riciclaggio del denaro.

Le indagini

Gli investigatori hanno scoperto che alcune persone giungevano dalla Calabria, direzione Bergamo, per “favorire” l’aggiudicazione di un appalto privato. Carmelo Caminiti e Antonio Pizzi, secondo il racconto degli inquirenti, sono legati al clan dei De Stefano. Il primo risulta essere, secondo gli inquirenti, «è genero di Michele Franco nonché cognato di Carmelo Consolato Murina. Il secondo, benché immune da precedenti di polizia, annovera – scrivono gli investigatori – a suo carico varie frequentazioni con persone pregiudicate ed è risultato muoversi unitamente a Caminiti con funzioni di gregario».

Attività di “recupero crediti”

Il Ros si è concentrato su Caminiti per la sua attività di “recupero crediti” per conto di una società bergamasca attiva nel settore ortofrutticolo. Le metodologie, infatti, erano di chiaro stampo intimidatorio. Il fenomeno dell’estorsione erano attivo nella zona della Lombardia. Alcuni imprenditore del luogo, secondo le indagini, si rivolgevano agli indagati nel momento in cui figurava la necessità di recuperare i crediti.

Commenta su Facebook
Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.