Reddito di cittadinanza: da oggi si può fare domanda, ma niente fila agli sportelli

Oggi si sono aperte le procedure per richiedere il Reddito di Cittadinanza, ma niente assalti agli sportelli, diversamente da quanto ci si aspettava

Caf Palermo
Oggi si sono aperte le procedure per richiedere il Reddito di Cittadinanza, ma niente assalti agli sportelli, diversamente da quanto ci si aspettava
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Oggi è il “giorno x” per il Reddito di Cittadinanza. Il 6 marzo era infatti la data indicata per iniziare a mandare le domande per il Reddito. Nonostante i timori per l’affluenza che si erano manifestati nei giorni scorsi, e avevano fatto ipotizzare un elenco alfabetico per presentare le domande, sembra che in realtà l’inizio sia stato soft. Pare infatti che non ci siano stati particolari problemi di affluenza nei Caf e negli uffici postali.

L’affluenza nelle varie città

Caf e uffici postali dunque, non sono stati presi d’assalto, e la situazione sembra omogenea nelle diverse città.

Venezia

Cauti i veneziani sul Reddito di Cittadinanza, per lo più curiosi. Tanto che non si sono registrate code, ma solo tante telefonate. La stessa Cisl regionale assicura che “la situazione è tranquilla. Non si registrano code agli sportelli dei nostri centri di assistenza in tutta la regione”.

Torino

Situazione simile anche nei Caf di Torino e provincia. La Cisl tra lunedì e martedì, ha raccolto 700 richieste di appuntamento che saranno smaltite nelle prossime settimane. Ma se nel Caf della Cgil la media a metà mattina è di una decina di persone in attesa, la Uil fa sapere che, in uffici a campione, in due ore sono circa 200 le persone. Per lo più, però per chiedere informazioni.

Genova

Nel capoluogo ligure invece si è registrata una buona affluenza, ma senza le tanto temute code. Nel caf centrale delle reste Cisl, sono quaranta gli operatori a disposizione, 10 in più assunti proprio per incrementare le forze con il maggior afflusso previsto nei prossimi mesi. Ma per il momento, niente emergenza code. Infatti, molti cittadini risultano ancora impegnati nel rilascio del modello Isee, fondamentale per la richiesta della misura. Da Uil gli operatori, divisi in 9 centri su tutta Genova, si aspettano nei prossimi giorni la crescita di affluenza. Tranquilla anche la situazione negli uffici postali del centro città: alle poste di via Dante questa mattina alle 8,30 circa una trentina di persone in attesa, ma non si sono registrati picchi di presenze.

Napoli

Da Napoli fanno sapere che non ci sono state file negli uffici postali. Anzi: “Siano praticamente vuoti e invece ci aspettavamo il caos”, spiega un addetto. Più corposo, invece, il raggruppamento di persone nei Caf. “Ma noi potremo provvedere alla compilazione dei moduli per il reddito di cittadinanza tra un paio di giorni se non addirittura lunedì” spiega Ciro Guadagnino, titolare di un Caf nel quartiere Pianura.

Basilicata

‘Le aspettative in Basilicata per il reddito di cittadinanza sono elevate e lo abbiamo verificato dal numero di richieste di Isee che si è decuplicato rispetto al consueto. Alle nostre sedi è iniziata l’affluenza e dai primi dati verifichiamo che è maggiore nelle sedi decentrate che nei capoluoghi dove ci sono stati pure incrementi significativi di richieste di Isee”, afferma all’AdnKronos Luigi De Fino, responsabile del Caf regionale della Cisl Basilicata. Che aggiunge: “Ci aspettiamo un’affluenza molto elevata, vedremo nel corso della giornata e soprattutto nei prossimi giorni”.

Palermo

Nemmeno a Palermo c’è stato l’assedio. Niente ressa di cittadini davanti alle sedi di Caf o degli uffici postali nel capoluogo siciliano. “Fino ad ora sono arrivate solo una decina di richieste” spiega Gino Ridulfo, responsabile del Caaf Cgil di Palermo di piazza Marina. “Molti chiedono quanto gli spetta, ma quasi tutti sanno come funziona e hanno tutti i documenti che servono per accedere al reddito di cittadinanza. Ci aspettavamo un flusso maggiore, ma in ogni caso siamo attrezzati. Non ci facciamo, però, ingannare dalla presenza così lieve di persone. Sono convinto che già più tardi o nei prossimi giorni, saranno molti di più. Se ci sono i presupposti aumenteremo anche il personale agli sportelli. Anche se fino ad ora non è necessario”.

Sardegna

Uguale situazione in Sardegna. Né code, né resse nei Caf . “Affluenza nella norma”, spiega Massimo Puxeddu, Ad di Caaf Cgil Sardegna, “Una leggera coda al mattino appena hanno aperto gli uffici”. Una cinquantina in totale le domande compilate nel maggiore Caf della Cgil, e dati più o meno uguali per le sedi periferiche della Regione, con scarsissima affluenza nel Medio Campidano per esempio, dove alle 11.35 erano state accolte solo due domande.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.