Omicidio stradale, ritiro della patente solo per alcol e droga

Omicidio stradale, sì a pene più severe ma la revoca della patente scatta solo in caso di ebbrezza o se si ha fatto uso di droga.

Omicidio stradale
Omicidio stradale

Omicidio stradale. Sì a pene più severe ma la revoca della patente scatta solo in caso di ebbrezza o se si ha fatto uso di droga. Lo ha stabilito la Corte Costituzionale. La Corte ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’articolo 222 del Codice della strada. Là dove prevede l’automatica revoca della patente di guida in tutti i casi di condanna per omicidio e lesioni stradali.

I giudici costituzionali, in particolare, hanno riconosciuto la legittimità della revoca automatica della patente in caso di condanna per reati stradali aggravati dallo stato di ebbrezza o di alterazione psicofisica per l’assunzione di droghe. Nelle altre ipotesi di condanna per omicidio o lesioni stradali hanno escluso l’automatismo. Sarà il giudice a valutare ogni singolo caso, se applicare, in alternativa alla revoca, la meno grave sanzione della sospensione della patente.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.