Adriano Ossicini morto, con ‘morbo k’ salvò molti ebrei

Ossicino è morto nel reparto Ortopedia del Fatebenefratelli, dove era ricoverato per le conseguenze di una caduta. L'ospedale, in cui Ossicini entrò da giovane come volontario, lo ricorda per aver protetto decine di ebrei.

Adriano Ossicini
Adriano Ossicini

Adriano ossicini è morto. Nato a Roma il 20 giugno 1920 è stato uno psichiatra e politico italiano, ex-partigiano. Parlamentare della Sinistra Indipendente e vice Presidente del Senato. Fu ministro per la Famiglia e la Solidarietà Sociale nel Governo Dini.

Ossicino è morto nel reparto Ortopedia del Fatebenefratelli, dove era ricoverato per le conseguenze di una caduta. L’ospedale, in cui Ossicini entrò da giovane come volontario, lo ricorda per aver protetto decine di ebrei che erano ricoverati durante il periodo nazista.

Ossicini salvò decine di ebrei, scampati alla retata nazista, facendoli ricoverare e inventandosi una malattia. Si chiamava “Morbo di K” (K come gli ufficiali nazisti Kesselring e Kappler). Grazie a questa falsa diagnosi le Ss, leggendola, si allontanavano.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.