Frittelle gratis ai bambini italiani a Mantova: la proposta shock del consigliere di Fratelli d’Italia

Una proposta che ha scatenato tante polemiche. Fanno discutere le parole del Consigliere Luca de Marchi con le frittelle per i soli bambini italiani.

Luca de Marchi
Luca de Marchi (foto Facebook)

Un nuovo caso di razzismo, l’ennesimo, che arriva in Italia. L’episodio si è verificato a Mantova e il protagonista è il Consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Luca de Marchi, con la scelta sulle frittelle. Il cibo, infatti, insieme ai biglietto per l’autoscontro in regalo al luna park sarebbero stati assegnati, ma non a tutti.

Le frittelle… ma non per tutti

A suo modo di vedere le cose «gli immigrati hanno già troppe agevolazioni dal Comune – dichiara de Marchi -. Io penso prima agli italiani. Le anime belle possono stare tranquille, nessun razzismo, ma priorità: a mio parere vanno aiutati prima gli italiani, che si parli di frittelle, di case popolari o di reddito di cittadinanza».

«Comprerò delle frittelle, dolci tipici della tradizione mantovana, e dei biglietti per l’autoscontro a mie spese e predisporrò uno stand al luna park per distribuirli ai bambini».

Si definisce «sovranista mantovano» Luca de Marchi. Il prossimo 15 febbraio l’esponente di Fratelli d’Italia ha inteso organizzare una distribuzione gratuita di frittelle con dei requisiti specifici. «Solo ai bambini italiani. Un gesto di attenzione – dichiara – verso i bambini di famiglie in difficoltà».

Prende le distanze Giorgia Meloni

Il punto di riferimento del partito, Giorgia Meloni, si è dissociata. «Mi dissocio nella maniera più categorica dall’iniziativa presa dal consigliere de Marchi, lede l’immagine del partito. Il consigliere la annulli immediatamente – dichiara Giorgia Meloni – e porga le scuse pubbliche o saremo costretti a prendere provvedimenti nei suoi confronti».

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.