Papa Francesco a Panama: “Maria, l’influencer di Dio”

Il Papa ha parlato ai giovani radunati a Panama per la Veglia della Giornata mondiale della gioventù, ricordando il ruolo di Maria e del suo "sì" nella storia, ricordando come la sua sia stata un'accettazione senza nessuna garanzia, e sia diventata "l'influencer di Dio".

Papa Francesco sui rom
Papa Francesco sui rom

“Abbracciate la vita nelle sue fragilità e contraddizioni, perché solo quello che si ama può essere salvato e solo quello che si abbraccia può essere trasformato“. Questa l’esortazione di Papa Francesco ai giovani che hanno partecipato alla Veglia della Giornata mondiale della gioventù al Campo San Juan Pablo II di Panama. Il pontefice ha invitato i giovani è a “dire ‘sì’, come Maria”, e partecipare alla storia d’amore del Signore. Maria, riporta Vatican News, che senza dubbio non era una influencer e non partecipava alle reti sociali dell’epoca. Eppure, ha ricordato Francesco, divenne “la donna che ha avuto maggiore influenza nella storia”.

L’influencer di Dio

Maria, l’influencer di Dio” l’ha chiamata Papa Francesco, che spiega ai giovani cosa significhi concretamente questo “sì”. Non è stata un’accettazione passiva, né un dire “proviamo a vedere che succede”. Per lei, ha ricordato il Pontefice,è stato il “sì” di chi vuole rischiare e scommettere tutto, senza altra garanzia che “la certezza di sapere di essere portatrice di una promessa”. Un più forte di dubbi e difficoltà, che ci sarebbero state senza dubbio, ma non erano un motivo abbastanza valido per dire “no”. “Maria non ha comprato un’assicurazione sulla vita”, ha ribadito il Santo Padre, “e per questo è l’influencer di Dio”.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.