Imu e Tasi 2018: la classifica delle città più care

Con la media di 2.064 euro, Roma è la città capoluogo dove la tassa Imu-Tasi costa di più.

I dati della Uil su Imu-Tasi del 2018
La ricerca è stata condotta dalla Uil

Con la media di oltre 2mila euro, per la precisione 2.064, Roma è la città capoluogo dove la tassa Imu-Tasi costa di più. Ad affermarlo uno studio annuale effettuato dal Servizio politiche territoriali della Uil.

Imu-Tasi, il dato nelle altre città capoluogo

A Milano si pagheranno 2.040 euro medi mentre a Bologna saranno 2.038, a Genova 1.775 e a Torino 1.745. I valori inferiori saranno ad Asti con una cifra di 580. A Sondrio si toccherà quota 674 mentre Catanzaro raggiungerà i 659 e Crotone 672 euro. Il saldo Imu-Tasi ammonterà ad una cifra pari a 10,2 miliardi di euro. Nell’intero arco del 2018 arriverà a 20,4 miliardi.

L’operazione interesserà qualcosa come 25 milioni di proprietari di immobili. Di questi il 41% sono dipendenti e pensionati. «Nei capoluoghi di provincia per una seconda casa l’esborso medio annuo – spiega Ivana Veronese, segretaria Confederale Uil – sarà di 1.070 euro (535 euro per il saldo). Si toccheranno, a tal proposito, punte di oltre 2 mila euro nelle grandi città». Entro il 17 dicembre bisognerà versare il saldo Imu-Tasi. Si parla di 10,2 miliardi di euro per un conto complessivo, a fine 2018, di 20,4 miliardi di euro.

Altri dati sull’Imu-Tasi

L’Imu-Tasi sulle prime case, definite di lusso, costerá mediamente 2.610 euro. Ma nei casi più redditizi si supereranno gli oltre 6 mila euro. Circa 3,5 milioni di proprietari di prima casa pagheranno l’Imu-Tasi su garage e cantine, indicate come seconde pertinenze, con un costo medio di 56 euro annui.

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.