Davide Astori, indagati due medici per la morte del calciatore

Per la morte del calciatore Davide Astori risultano indagati due medici. Il calciatore è stato trovato morto nella propria stanza poche ore prima della gara con l'Udinese.

Davide Astori
Due medici risultano indagati per la morte di Astori

Due medici, proveniente dagli ospedali di Cagliari e Firenze, sono stati iscritti nel registro degli indagati per la morte di Davide Astori. L’accusa è quella di omicidio colposo. La notizia emerge dall’inchiesta avviata dalla procura di Firenze. L’indagine ha preso il via a seguito del decesso dell’ex capitano della Fiorentina, trovato morto in una stanza d’albergo a Udine lo scorso 4 marzo.

Morte di Davide Astori, una super perizia

Gli avvisi di garanzia sono stati inviati agli indagati negli scorsi giorni. I due sanitari, nello specifico, si sarebbero occupati dell’idoneità sportiva di Astori. Secondo i magistrati toscani si è resa necessaria una super perizia. L’obiettivo è quello di stabilire se ciò che ha colpito il calciatore potesse essere, in qualche modo, diagnosticato. L’inchiesta, inoltre, riguarda un medico in servizio a Cagliari durante la permanenza di Astori in Sardegna. Non risulta coinvolto nessun medico della Fiorentina nell’indagine condotta.

Il difensore viola è stato trovato senza vita alle ore 9,30 nella camera d’albergo: era in ritiro con la squadra per affrontare la gara contro l’Udinese. I compagni di squadra lo stavano attendendo a colazione, poi la scoperta della tragedia.

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.