Tragedia di Ancona, Sfera Ebbasta: “Sono profondamente addolorato”

Il trapper scrive su istagram il proprio dolore alle vittime nel locale in cui era atteso: "Impossibile trovare le parole".

Sfera Ebbasta
Sfera Ebbasta

Sfera Ebbasta comunica in un post il suo pensiero sulla tragedia di Ancona. “Sono profondamente addolorato”, inizia. Il trappar 26 enne ha voluto usare Instagram per esprimere il proprio dolore e la vicinanza alle giovani vittime della morte nel locale dove era atteso per esibirsi. Sfera Ebbasta era stato bersagliato dai social per non aver reagito e scritto immediatamente un pensiero.

E’ difficile trovare le parole giuste per esprimere il rammarico e il dolore di questa tragedia. Non voglio esprimere giudizi sui responsabili di tutto questo, vorrei solo – scrive il trapper, nelle ore successive alla tragedia avvenuta ad Ancona – che TUTTI QUANTI vi fermaste a pensare a quanto può essere pericoloso e stupido usare lo spray al peperoncino in discoteca. Grazie a tutte le persone, le ambulanze e le forze dell’ordine che hanno prestato soccorso durante la notte. Per quanto a poco possa servire, il mio affetto e il mio sostegno vanno alle famiglie delle vittime e a quelle dei feriti e proprio per rispetto di questi ultimi, tutti gli impegni promozionali e gli instore dei prossimi giorni verranno cancellati. La musica dovrebbe essere uno strumento che unisce le persone, speriamo che lo diventi davvero”.

Commenta su Facebook
Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.