Treno merci urta piattaforma: tre operai feriti a Firenze

L'urto poco dopo la mezzanotte nella galleria "Pellegrino".

Treno contro piattaforma a Firenze
Treno contro una piattaforma provoca tre feriti a Firenze

Un treno merci provoca tre feriti urtando una piattaforma su rotaia. L’incidente è avvenuto poco dopo mezzanotte a Firenze. All’interno della galleria ferroviaria ‘Pellegrino‘, tra la stazione di Campo di Marte e la zona dello Statuto, il treno è entrato in collisione con la piattaforma. Purtroppo, sulla piattaforma si si trovavano tre operai che stavano effettuando lavori di manutenzione programmata. Le cause della collisione non sono ancora chiare e sono in fase di accertamento. Il tracciato ferroviario all’interno della galleria, come spiegano,  è composto da due binari.

I vigili del fuoco, sono giunti sul posto con due squadre e 3 automezzi.  In collaborazione con il personale sanitario del 118, hanno soccorso i tre operai feriti, che sono stati trovati a terra sulla massicciata, e li hanno trasportati al pronto soccorso dell’Ospedale di Careggi. Sono intervenuti sul posto la Polizia Scientifica, Polfer e personale Rfi  per i rilievi. Richiesto anche l’intervento del Pisll, che si occupa dei Servizi di prevenzione, igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro.

La circolazione sul luogo dell’incidente

Trenitalia, in un comunicato stampa, precisa che la circolazione di alcuni treni a lunga percorrenza e di treni regionali sulla linea Firenze Rifredi – Statuto – Campo Marte è stata temporaneamente deviata via Firenze Santa Maria Novella proprio a causa dell’indisponibilità di uno dei due binari. Stando a quanto riportato da Trenitalia, dalle 8.35 di questa mattina, la circolazione sarebbe comunque in via di ripresa.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.