Meteo, gelo a sorpresa per l’Immacolata

Dalla Scandinavia una perturbazione che stringerà l'Italia nella morsa del gelo.

Forte abbassamento delle temperature
Prevista una Perturabazione in arrivo dalla Scandinavia per lì8 dicembre

Gelo a sorpresa sull’Immacolata. Dopo un inizio di dicembre all’insegna di qualche pioggia, l’alta pressione sta ora accarezzando l’Italia, e il tempo andrà via via migliorando praticamente ovunque, con l’anticiclone che dominerà la scena ancora per qualche giorno. Il tempo è ora in prevalenza asciutto sul territorio nazionale, ma ecco che a ridosso del prossimo weekend lo scenario è destinato a cambiare nuovamente. A dirlo sono gli esperti de ilmeteo.it., che segnalano come, proprio sabato 8 dicembre, sia in arrivo un’irruzione fredda proveniente dalla Scandinavia che si fionderà sull’Italia. L’aria artica provocherà  precipitazioni inizialmente al Nordest per poi estendersi su tutte le regioni centro-meridionali peninsulari, nonché sulla Sicilia tirrenica.

Ma niente paura: domenica 9, spiega ancora ilmeteo.it, la situazione è destinata subito a migliorare salvo per qualche residuo e forte rovescio sul basso Tirreno durante le ore serali. Sul resto dell’Italia sarà quindi di nuovo soleggiato, con cielo al massimo poco nuvoloso. I venti saranno in prevalenza di Maestrale e risulteranno anche molto forti con raffiche fino ad oltre 100 km/h. La neve scenderà abbondante sulle Alpi dai 7/800 metri di quota. Per quanto riguarda infine le temperature, non si segnalano grandi variazioni: i valori termici si manterranno infatti sostanzialmente stazionari, salvo per lievi e locali riduzioni. Le massime si attesteranno sui 14°C al Nord, sui 16°C invece al Centro-Sud.

Commenta su Facebook
Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.