Operazione antimafia in corso a Palermo: smantellata la nuova Cupola

46 le persone ritenute responsabili di associazione per delinquere di stampo mafioso.

Anziana uccisa e legata in casa
Anziana uccisa e legata in casa (foto repertorio)

In corso una maxi operazione antimafia coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo. 46 le persone ritenute responsabili di associazione per delinquere di stampo mafioso in cui è stato a disposto un fermo di indiziato di delitto. Tra i capi di imputazione: estorsioni consumate e tentate, con l’aggravante di avere favorito l’associazione mafiosa, fittizia intestazione di beni aggravata, porto abusivo di armi comuni da sparo, danneggiamento a mezzo incendio, concorso esterno in associazione mafiosa.

Settimo Mineo, capo del mandamento di Pagliarelli

Arrestato il “nuovo  capo della Commissione provinciale, Settimo Mineo, capo del mandamento di Pagliarelli”. Gli investigatori sono riusciti, nel corso delle indagini, a “cogliere in presa diretta la fase di riorganizzazione in atto all’interno di Cosa nostra” e a “documentare l’avvenuta ricostituzione della ‘nuova’ Commissione provinciale di Palermo”.

Mineo non usava mai il telefono cellurare, avendo il terrore di essere intercettato. Inoltre, si spostava soprattutto a piedi senza utilizzare la macchina. Di Mineo aveva parlato per la prima volta un grande pentito di Cosa nostra, Tommaso Buscetta, in carcere dal 2006.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.