Il sacerdote Favarin: “Non fate il presepe per rispetto dei poveri”

La provocazione di Don Favarin sul significato del presepe.

Presepe
La provocazione di Don Favarin sul significato del presepe scatena polemiche

Continua la polemica sul significato del presepe in occasione del Natale 2018. Vale la pena fare il presepe? A intervenire, con una frase chiaramente provocatoria, è questa volta un sacerdote famoso per la sua attività di accoglienza e integrazione dei migranti, Don Luca Favarin. “Quest’anno non fare il presepio credo sia il più evangelico dei segni. Non farlo per rispetto del Vangelo e dei suoi valori, non farlo per rispetto dei poveri”, ha scritto sul proprio profilo Facebook il sacerdote ideatore e promotore di progetti di accoglienza innovativi come il ristorante “Strada facendo”.

Dopo la pioggia di polemiche che il post ha scatenato, Don Luca Favarin è intervenuto questa mattina al Morning Show di Radio Padova e ha chiarito agli ascoltatori  che “se il presepe deve essere pura esteriorità, allora tanto vale non farlo”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.