Omicidio Giulio Regeni, la Procura di Roma annuncia importanti novità

Il caso di Giulio Regeni potrebbe arrivare a un punto di svolta: la Procura di Roma annuncia l'imminente iscrizione di alcune persone nel registro degli indagati.

Regeni, Procura Di Roma:
Regeni, Procura Di Roma: "presto Gli Indagati"

La Procura di Roma, in merito alla vicenda di Giulio Regeni, si esprime in maniera ufficiale sul caso. Il giovane ricercatore friulano scomparve il 25 gennaio 2016 per poi essere ritrovato morto, pochi giorno dopo, sulla strada che collega il Cairo con Alessandria d’Egitto. «Al di là delle indiscrezioni di stampa la Procura resta ferma a quanto riportato nel comunicato congiunto del 28 novembre scorso. Nei prossimi giorni verrà formalizzata l’iscrizione nel registro degli indagati di alcuni nomi. Questi emergono a seguito dell’attività di indagine svolta da Ros e Sco nei mesi scorsi».

Regeni e la ricerca della verità

Il comunicato congiunto arriva dopo l’incontro tra il Procuratore Generale della Repubblica Araba d’Egitto e la delegazione della Procura di Roma. Le due parti avevano «riaffermato la determinazione a proseguire le indagini. Gli incontri continuano nel quadro della cooperazione giudiziaria fino a quando non si arriverà a risultati definitivi. Il tutto è rivolto all’individuazione dei colpevoli dell’omicidio di Regeni».

Alessandro Artuso
Nato a Roma il 18 giugno 1991, ho conseguito la laurea triennale presso l'Università della Calabria e la magistrale all'Università degli Studi di Messina. Giornalista pubblicista, da luglio 2018, ho maturato la mia prima esperienza lavorativa con la redazione calabrese ottoetrenta.it con la quale collaboro da aprile 2015. Ho lavorato nell'azienda Silicon Make App producendo articoli inerenti a tematiche come Sviluppo app, Web marketing e Social media marketing. Interessato alle notizie a tutto tondo, mi pongo come elementi imprescindibili la ricerca e il controllo delle fonti.