Ricciardi: “Impossibile riaprire gli stadi”

Walter Ricciardi, consigliere del ministero della Salute, ha gelato i tifosi italiani durante un suo intervento ad Agorà su Rai 3.

Covid-19, Ricciardi:
Walter Ricciardi

Walter Ricciardi, consigliere del ministero della Salute, ha gelato i tifosi italiani durante un suo intervento ad Agorà su Rai 3. Le partite resteranno a porte chiuse ancora per un bel po’.

Le parole di Ricciardi

“Quando si tornerà allo stadio? Dipende dalla circolazione del virus. Se la controlliamo possiamo pensare di riaprire le manifestazioni di massa in una maniera controllata, ma con questi numeri non lo possiamo ancora fare. Le partite di calcio, inoltre, si possono svolgere solo senza pubblico”, ha concluso.

Le parole di Galli

Il professor Massimo Galli, direttore del reparto Malattie Infettive all’ospedale Sacco di Milano, è intervenuto a In Onda su La7. “Stiamo cercando di capire se il virus che torna dall’estero è peggio o meno di quello che ancora circola in Italia. Su questo posso avere qualche dubbio. Mi sentirei di dire che, dove cerchi il virus, lo trovi. Abbiamo focolai diffusi, il problema è che molte persone che si infettano sono asintomatiche. Alcuni asintomatici sono grandi diffusori e non abbiamo capito il perché”.

Discoteche

Le discoteche non andavano riaperte, punto. Era assolutamente prematuro riaprirle, questo ha creato una serie di problemi. Gli imprenditori sono stati danneggiati dal Covid e di questo qualcuno si deve occupare, ma riaprire non era il caso. Perché abbiamo un’età media più bassa nelle nuove infezioni rilevate? Perché i tamponi non vengono fatti solo ai gravemente sintomatici, ora vengono fatti alle persone che tornano dall’estero. Se vogliamo convivere con questo virus dobbiamo evitare almeno di creare situazioni in cui la gente si concentra”.