Coronavirus, Olimpiadi di Tokyo a rischio: si valuta il rinvio

La diffusione del Coronavirus potrebbe influire sull'evento, che dovrebbe comunque tenersi entro la fine dell'anno

Olimpiadi
Foto: Pixabay

Ormai in tutti i settori si naviga a vista cercando di fare il possibile per ridurre il contagio da Coronavirus. E a esserne coinvolto, e non potrebbe essere altrimenti, è anche il mondo dello sport, anche se le decisioni che sono state prese finora sono state contrastati. Proprio nelle ultime ore la Dorna ha deciso di annullare il Gran Premio del Qatar, che sarebbe stato in programma domenica prossima (correranno solo Moto2 e Moto 3, ma solo perché si trovano già a Losail), mentre la tappa in Thailandia è stata rinviata e sarà riprogrammata. La Formula Uno, invece, che inizierà la stagione il 15 marzo in Australia, per ora non ha modificato il suo programma.

Decisione drastica anche quella della Svizzera, che ha cancellato tutti gli eventi che vedranno la presenza di almeno 1.000 persone, Salone di Ginevra compreso, che avrebbe dovuto partire il 5 marzo.

E’ però necessario inevitabilmente dare uno sguardo anche ai mesi futuri, pur non avendo ancora chiaro quando l’allerta potrà calare. E’ ancora tutto da scrivere il destino delle Olimpiadi di Tokyio, che dovrebbero tenersi in estate, ma uno slittamento non è da escludere.

Rinvio in arrivo per le Olimpiadi?

Si prospetta un’estate all’insegna dello sport grazie agli Europei di Calcio e alle Olimpiadi di Tokyo, ma la manifestazione in programma nel Paese del Sol Levante potrebbe subire importanti novità se il propagarsi del Coronavirus dovesse proseguire.

“Il contratto prevede che i Giochi si tengano entro il 2020. Questo potrebbe essere interpretato come una possibilità di spostarli, ma stiamo facendo tutto il possibile per far sì che si svolgano come previsto” – ha fatto sapere il Ministro dello Sport Seiko Hashimoto, citato dall’Independent.

Non è tardata ad arrivare la replica del presidente del Cio, Tomas Bach, che ha parlato in apertura dell’esecutivo del comitato olimpico a Losanna. “Le Olimpiadi di Tokyo 2020 si svolgeranno con successo, a partire dal 24 luglio”, ha detto. L’emergenza coronavirus sta investendo anche lo sport mondiale ma Bach ha ribadito la “forte determinazione allo svolgimento di Giochi coronati dal successo” a partire dalla data stabilita.

“Ora ci dobbiamo preparare bene – ha sottolineato Bach- per le decisioni finali che dovremo prendere a giugno e per fare delle proposte in vista della Sessione del Cio”. Si tratta della riunione che precederà i Giochi, come ha voluto precisare Bach in apertura del meeting di due giorni dell’Esecutivo a Losanna.