Serie A, una magia di Dybala tiene la Juve in testa: Juventus – Milan 1-0

L'argentino subentra a un nervoso Ronaldo e risolve il match

Il Milan era chiamato a dare risposte, e le ha date senza portare risultato. La Juventus doveva rispondere alla vittoria dell’Inter e lo ha fatto. Una gara dove il Milan ha giocato molto bene ma allo Stadium la spunta la Juventus: Juventus – Milan 1-0.

Sarri ritrova Ronaldo e De Ligt ma la decide Dybala dalla panchina

Sarri, dopo gli infortuni di Champions, ritrova Ronaldo e De Ligt; Pioli sceglie Kruinc in mezzo.

L’inizio, malgrado una giocata di Higuain parata da Donnarumma, è di marca rossonera: Piatek e Paquetà sfiorano il gol di testa, specie il secondo impegna Szczęsny a una grande parata. La Juventus replica solo con un tiro di Bernardeschi fuori di poco ma è ancora il Milan a rendersi pericoloso con Calhanoglu, Hernandez e ancora Piatek con tiri respinti da Szczęsny.

La ripresa inizia con una Juventus più arrembante che sfiora la rete in due occasioni con Matuidi – costretto a uscire poco dopo per un grave problema al costato – ma nella girandola dei cambi si registra un episodio che farà discutere: al minuto 55 Sarri richiama uno spento Ronaldo per Dybala; il portoghese uscendo si lamenta col tecnico e va nello spogliatoio senza passare dalla panchina.

Dopo una grande punizione di Calhanoglu e la Juventus a passare: Dybala, servito da Higuain, dribbla in velocità Romagnoli e fulmina Donnarumma con un destro rasoterra.

Il Milan risponde ancora con Calhanoglu che impegna il portiere bianconero ma nel finale è ancora Dybala a impegnare il portiere rossonero.

La Juventus vince, superando ancora l’Inter, mentre per il Milan continua la crisi.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.