Il calciatore Cenk Sahin licenziato dal St. Pauli per un post pro Turchia

Il centrocampista turco, Cenk Sahin, è stato licenziato dal St. Pauli per un post riguardante l'attuale invasione della Turchia in Siria.

La squadra tedesca St. Pauli ha licenziato il centrocampista turco Cenk Sahin per un messaggio in favore dell’esercito della Turchia che ha invaso di recente la Siria. La società ha sospeso il 25enne dalle attività della squadra e, quindi, anche dagli allenamenti. Il contratto di Sahin resta comunque valido ma il calciatore, che attualmente milita nella seconda divisione tedesca, potrà comunque trovare un’altra squadra durante la sessione di calciomercato invernale. La società ha parlato con il calciatore prima dell’annuncio ufficiale.

Cenk Sahin licenziato dal St. Pauli

Il club ha parlato di «incompatibilità con i valori della società». Cenk Sahin è salito alla ribalta della cronaca per il seguente messaggio: «Siamo dalla parte dell’eroico esercito e dei soldati. Le nostre preghiere sono per voi».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.