Serie A, alla Juventus il derby d’Italia e la vetta: 1-2

Era la gara più attesa, le pretendenti al titolo a confronto – ed hanno mantenuto le aspettative: la Juventus supera di misura l’Inter e si riprende il primato in classifica.

Ritmi elevatissimi e grandi giocate


Conte recupera Lukaku, assente a Barcellona, mentre Sarri schiera Bernardeschi dietro Ronaldo e Dybala.
Dopo 4 minuti la gara si sblocca: pjanic serve splendidamente Dybala che dal vertice sinistro dell’area fulmina Handanovic per lo 0-1.
Ronaldo, poco dopo, fa venire i brividi al Meazza con una percussione sulla sinistra – il portoghese rientra sul destro e impatta la traversa con un gran tiro ma poco dopo sono i nerazzurri a trovare la rete: De Ligt intercetta col braccio un cross di Barella; Martinez dagli 11 metri fredda Szczescny.
I ritmi sono elevatissimi e al 28 è ancora Martinez protagonista di uno scambio in area con Lukaku – l’argentino vince il duello con Bonucci ma non riesce a battere il portiere polacco.
l’Inter perde sensi, poco dopo, per delle noie muscolari.
Nel finale di tempo viene anche annullata una rete a Ronaldo.
All’inizio della ripresa l’Inter perde Godin per un altro infortunio.
Dybala, al 55esimo impegna Handanovic in uscita e sulla respinta manca lo specchio della porta e poco dopo Sarri mette Higuain per Bernardeschi ma è una mossa che sbilancia troppo la squadra e successivamente Dybala farà posto a Can per equilibrare il centrocampo.
L’Inter, spinta dal pubblico di casa, sfiora la rete con Vecino, che dopo una deviazione di De Ligt, coglie il palo.
La gara, nel momento di stanca, si sblocca con Higuain: Bentancur smarca l’argentino in area che batte Handanovic con un rasoterra.
L’Inter si getta nella metà campo avversaria e Vecino impegna da pochi passi il portiere Juventino senza batterlo.
La Juventus vince la gara e sorpassa i nerazzurri in testa alla classifica.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.