Lecce, lancio di oggetti verso l’arbitro durante la gara di campionato: ci sono dei fermi.

Durante Lecce - Napoli c'è stato un lancio di oggetti verso gli arbitri per un rigore ripetuto a favore degli ospiti.

Tensione durante la gara di Serie A tra Lecce e Napoli, quando al minuto 40, l’arbitro Piccinini fa ripetere un calcio di rigore agli ospiti dopo che la prima esecuzione era stata sbagliata. Alcuni spettatori della tribuna hanno lanciato bottiglie e accendini verso il quarto uomo e la postazione VAR. La polizia e gli steward hanno fermato due uomini – come riportato da DAZN.

Il nuovo regolamento fa infuriare pubblico e giocatori

Al minuto 40, su un corner, l’arbitro non vede un tocco di mano di Tachtsidis, richiamato al VAR concede la massima punizione; tuttavia il capitano napoletano, Insigne, si fa parare il primo tentativo ma ancora il VAR interviene perché il portiere leccese, Gabriel, non aveva almeno un piede sulla linea – e nella seconda esecuzione il napoletano non sbaglia. Entrambi gli episodi sono sanzionabili – e correttamente applicati – dalle nuove regole.

Tuttavia dalla tribuna centrale sono piovuti oggetti verso la direzione di gara e i commissari della lega, ciò ha costretto le forze dell’ordine ad allontanare due uomini.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.