Cori razzisti Cagliari-Inter: ululati contro Lukaku

Ultimo degli episodi dei cori razzisti ha visto come protagonista Romelu Lukaku. Il grave episodio è avvenuto durante Cagliari-Inter.

I cori razzisti e gli ululati contro Romelu Lukaku
I cori razzisti e gli ululati contro Romelu Lukaku (foto Facebook Inter)

Continua il mondo del calcio a vivere di ignoranza: l’ultimo episodio riguarda i cori razzisti rivolti al calciatore Romelu Lukaku durante la gara Cagliari-Inter. Il calciatore, giunto da poche settimane alla corte di Antonio Conte, è stato oggetto di fischi e di insulti giunti dagli spalti dello stadio sardo. L’ex Manchester United è soltanto l’ultimo di una infinita lista di episodi.

Cori razzisti durante la gara tra Cagliari e Inter

In realtà non si è trattato esclusivamente di veri e propri cori ma anche di ululati. In ogni caso cambia la forma ma non la sostanza oltre che la gravità di quanto accaduto. Il tecnico nerazzurro, durante la conferenza stampa nel post gara, ha parlato di «episodi da condannare. Ci vuole sempre un grande rispetto per gli avversari». Resta comunque il fatto che, secondo l’Ansa, si sarebbero avvertiti dei cori provenienti da una sparuta minoranza di tifosi. Le condanne per l’accaduto, complice la notorietà del calciatore, sono giunte da oltre i confini nazionali.

Non solo Lukaku, i precedenti di cori razzisti in Italia

Al centro della cronaca in Italia si può andare indietro al 27 maggio 2001. Il calciatore Akeem Omolade, durante la gara Treviso-Genoa, fu oggetto di una protesta dei tifosi che uscirono fuori dallo stadio. Nella gara del 3 giugno i propri compagni colorarono i volti, in segno di solidarietà, per lanciare un forte messaggio contro il razzismo.

Il 25 novembre 2005, nel corso della gara Messina-Inter, Marc Zoro interruppe il match e uscì in seguito ai cori provenienti dai supporter nerazzurri. Dopo otto anni, precisamente il 3 gennaio 2013, Kevin Prince Boateng lanciò provocatoriamente il pallone in tribuna durante il match Pro Patria-Milan. Il giocatore rossonero fu oggetto di diversi ululati, provenienti dal settore occupato dai tifosi, e così decise di abbandonare il terreno di gioco. La gara non ebbe più un nuovo inizio. Il 12 maggio 2013 Mario Balotelli fu bersagliato da cori razzisti e la gara venne sospesa per qualche minuto.

Uno dei più recenti è datato 4 febbraio 2016 con Kalidou Koulibaly al centro della cronaca (partita sospesa per quattro minuti) e Sulley Muntari durante Cagliari-Pescara. La gara si giocò sempre in Sardegna il 30 aprile 2017 e il calciatore decise di abbandonare il campo.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.