Bacio della Galli, ecco cosa è successo veramente

L'Italia femminile ha battuto la Cina agli ottavi per due a zero. Il secondo gol è stato siglato da Aurora Galli, che è corsa a baciare la sorella.

Bacio della Galli
Bacio della Galli

L’Italia femminile ha battuto la Cina agli ottavi. L’uno a zero è stato siglato da Valentina Giacinti al quindicesimo minuto di gioco. Poi il due a zero, siglato da Aurora Galli. La Galli, come ogni calciatore o ogni calciatrice dopo aver segnato un gol, urla, festeggia e corre verso gli spalti. Qui bacia una donna, con una lunga chioma bionda e con addosso i colori delle azzurre. Un’immagine molto bella, che subito è stata postata da molti, politici e non solo. E chi l’ha postata non ha mancato di incorniciare quell’immagine con slogan da cioccolatino e colori arcobaleno. Ma la Galli non ha baciato una sua amante, ma sua sorella.

Bacio della Galli

Tra chi non ha mancato di cogliere l’occasione di postare un bel messaggio “politicamente corretto” c’è la Cirinnà e Saverio Tommasi. La prima ha scritto: “La vittoria più dolce. Le nostre azzurre, il nostro orgoglio ?❤️#LoveWins.” Il secondo, con un post che ha poi modificato 5 volte, ha scritto “Viva l’Italia! 2 a zero! Ai quarti! Fuck bigotti!”. Quando, però, alcuni loro “fan” hanno fatto notare che la Gallia stava baciando sua sorella, i due (assieme ad altri) hanno provato a correggere il tiro.

La Cirinnà ha scritto: “Sappiamo che sono sorelle, resta un bellissimo gesto d’affetto”. E poi quando le è stato chiesto cosa centrasse l’arcobaleno ha risposto: “Solo chi vede un arcobaleno e gli vanno in blocco le sinapsi lo fraintende”. Dunque, in pratica, ogni volta che qualcuno si abbraccia o si bacia possiamo incorniciare la loro foto con sfondi arcobaleno e cuoricini. Anche se nessuno lo ha mai fatto per i fratelli Inzaghi, che da compagni e da avversari si sono abbracciati parecchie volte.

I nemici del calcio femminile

La realtà, purtroppo innegabile, è che molti (non tutti) dei “politicamente corretti” hanno pensato che quello della Galli fosse stato un bacio lesbo. E sì, perché lei è una donna che gioca a calcio, quindi è più facile che sia lesbica piuttosto che eterosessuale. Dunque si sono dimostrati molto simili ai “bigotti” che hanno attaccato.

In pratica, ora come ora, il calcio femminile deve combattere contro due nemici. Quelli che non lo guardano a prescindere perché sono donne, e quelli che lo guardano a prescindere perché sono donne.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.