Pregliasco: “Mascherine come occhiali”

Non dico che la moda di questa estate è la tintarella con la mascherina, ma portarla come si portano gli occhiali da sole deve essere un elemento fondamentale".

Brusaferro
Foto: PIxabay

Il virologo Fabrizio Pregliasco è stato ospite di Agorà estate, su Rai3. “Non dico che la moda di questa estate è la tintarella con la mascherina, ma portarla come si portano gli occhiali da sole deve essere un elemento fondamentale”.

Le parole di Pregliasco

Sulla base dei dati attuali sull’andamento del Covid in Italia, non si può parlare di ‘seconda ondata’, ma si tratta di focolai e ondulazioni legate al fatto che il virus circola con casi di ritorno da nazioni che ora sono più pesantemente colpite e soggetti più giovani con manifestazioni meno aggressive“, ha concluso.

Le parole di Speranza

Al ‘Corriere della sera’ il ministro della Salute, Roberto Speranza, non ha dubbi. “Penso che chiudere tutto sia stata una scelta giustissima, che ha salvato il Paese dall’onda più alta e risparmiato tante vite. La strategia del lockdown totale ci ha consentito di fermare il virus prima che invadesse il Sud. I dati di sieroprevalenza lo dimostrano”.

Zone rosse

Sono assolutamente sereno, su Alzano e Nembro la spiegazione è semplice e lineare. Tra il 3 marzo e il Dpcm del 10 che chiude tutta l’Italia non c’è nessun buco. Il 4 marzo ricevo il verbale del Cts, che mi arriva sempre il giorno dopo. Il 5 avviso Conte e chiediamo un approfondimento a Brusaferro. Il 6 il premier vede il Cts e lì matura il cambio di linea, perché il tentativo di bloccare il virus in zone delimitate è superato dai numeri dell’epidemia in Emilia, Piemonte, Liguria, Marche. Il Dpcm dell’8 marzo che chiude solo le aree più colpite è pienamente conforme alle idee del Cts”.