Coronavirus, Crisanti insiste: “E’ più debole? Solo chiacchiere”

Coronavirus, Crisanti insiste: "E' più debole? Solo chiacchiere". Il virologo lo dice ad Agorà su RaiTre

Coronavirus, Crisanti insiste: “E’ più debole? Solo chiacchiere”. Insomma il Sars-Cov-2 si è affievolito o no? “Si tratta di studi basati su osservazioni estemporanee e non su esperimenti. C’è solo un modo, quello di infettare degli animali e dei modelli ma siccome non abbiamo un animale da infettare tutto il resto sono chiacchiere”.

Coronavirus, Crisanti insiste: “E’ più debole? Solo chiacchiere”

Il virologo Andrea Crisanti ad Agorà su Raitre torna a smentire che il coronavirus sia diventato meno aggressivo. “Sicuramente – aggiunge – chi si infetta si ammala meno gravemente di prima ma la carica virale si è abbassata grazie alle mascherine e al distanziamento sociale“.

E gli asintomatici sono meno contagiosi o non contagiosi? “Non lo sa nessuno. Ma in in moltissime malattie gli asintomatici sono molto più infettivi dei sintomatici. E’ il caso della varicella, del morbillo, della stessa tubercolosi – ricorda Crisanti – Ed è una questione di selezione naturale. Chi si ammala e sta a letto ha meno possibilità di trasmettere l’infezione rispetto a chi non ha sintomi”. Secondo Cristanti, poi, “è una certezza” che le riaperture siano state fatte per favorire il turismo.