Lopalco: “La sperimentazione di un vaccino è una scommessa”

Pierluigi Lopalco, epidemiologo dell'Università di Pisa e coordinatore scientifico della task force pugliese per l'emergenza coronavirus, a 24 Mattino su Radio 24 ha parlato della sperimentazione di un vaccino.

ISS
Foto: Pixabay

Pierluigi Lopalco, epidemiologo dell’Università di Pisa e coordinatore scientifico della task force pugliese per l’emergenza coronavirus, a 24 Mattino su Radio 24 ha parlato della sperimentazione di un vaccino. “E’ una scommessa. Avere infatti un prototipo funzionante prodotto su piccola scala a settembre sarebbe un grosso passo avanti. Così si può sperare che per l’inizio del prossimo anno si potrebbe avviare eventualmente una produzione su larga scala”.

Le parole di Lopalco

I numeri che stiamo raccogliendo e dando quotidianamente fanno il loro lavoro, quello di un sistema di sorveglianza. Sono dati affetti da una sottostima, questo si sa benissimo, una sottostima valutabile mediamente da 1 a 5 a 1 a 10, a seconda dell’epidemia e della qualità del sistema. Sapevamo infatti dall’inizio che per ogni caso notificato ce ne sono probabilmente 3-4 non notificati. Potrebbero anche arrivare a 10 in una situazione grave come nel caso del picco della Lombardia. Non era oggettivamente possibile fare diagnostica a tutti”.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.