Coronavirus, l’età dei pazienti in terapia intensiva si sta abbassando

A Piazzapulita, su la7, Ivano Riva, rianimatore dell'ospedale di Bergamo, ha segnalato un dato preoccupante:

Coronavirus, l'Oms contro Zangrillo:
Coronavirus, l'Oms contro Zangrillo: "Non è vero che se n'è andato"

A Piazzapulita, su la7, Ivano Riva, rianimatore dell’ospedale di Bergamo, ha segnalato un dato preoccupante sul Coronavirus. “Negli ultimi sette giorni l’età dei pazienti in terapia intensiva si sta terribilmente abbassando”.

Il punto sul Coronavirus

Nell’arco di due ore sistematicamente ogni giorno, andiamo incontro a diverse intubazioni orotracheali. I pazienti che arrivano in pronto soccorso già compromessi. Abbiamo decine di pazienti positivi ricoverati in ospedale che peggiorano e vanno incontro a una insufficienza respiratoria e siamo costretti a procedere all’intubazione per poterli poi ventilare con il ventilatore automatico e quindi cercare di salvarli. E’ un immagine che sembra romanzesca, ma in realtà è così. Ogni giorno abbiamo arrivi di pazienti e continui peggioramenti di pazienti. Abbiamo purtroppo pazienti sani, senza patologie, di 30, 40, 50 anni che dobbiamo intubare e ricoverare”.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.