Stress, la Vigilia di Natale aumenta rischio infarto

Lo rivela lo studio svedese della Lund University. I più sensibili a questo 'mal di Natale' sono le persone più anziane e quelle malate di diabete e patologie cardiache.

Ospedale
Un uomo ha un infarto e viene lasciato cinque ore sulla barella in pronto soccorso finché la moglie non decide di trasferirlo in taxi un un altro ospedale salvandogli la vita.

Uno studio svedese della Lund University, pubblicato sul tradizionale numero natalizio del ‘Bmj’, rivela che lo stress emotivo della Viglia può aumentare il rischio di infarto. Le ore più a rischio sono quelle che precedono la mezzanotte. I più sensibili a questo ‘mal di Natale’ sono le persone più anziane e quelle malate di diabete e patologie cardiache. Possono correre maggiori pericoli quando i livelli di stress, legati alll’ansia, alla tristezza, al dolore, soprattutto legato alla solitudine, diventano insostenibili per un cuore fragile.

Non è detto quindi che il Natale faccia bene alla salute. Per arrivare a queste conclusioni, I ricercatori hanno analizzato gli attacchi di cuore che si verificano durante le festività e i grandi eventi sportivi, raccolti dal registro Swedeheart nel periodo 1998-2013. Gli scienziati hanno così scoperto che le festività natalizie e di mezza estate erano associate a un più alto rischio di infarto.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.