Sondaggi politici elettorali elezioni europee oggi, Lega e M5S: chi sta vincendo?

Gli ultimi sondaggi politici elettorali in vista delle prossime elezioni europee danno un dato originale. I continui litigi tra Lega e 5 Stelle stanno avvantaggiando proprio questi ultimi.

Sondaggi politici elettorali oggi elezioni europee
Sondaggi politici elettorali oggi elezioni europee

Gli ultimi sondaggi politici elettorali in vista delle prossime elezioni europee danno un dato originale. I continui litigi tra Lega e Movimento 5 Stelle stanno avvantaggiando due partiti. E questi due partiti sono proprio la Lega e il Movimento. Il dato è curioso, anche se in linea con quelli rilasciati negli ultimi tempi. I due partiti alleati al governo registrano entrambi una crescita dello 0,7%. Adesso si trovano rispettivamente al 32,8 e al 22,2%.

Sondaggi politici elettorali elezioni europee oggi

Del resto, anche gli ultimi sondaggi in vista delle prossime elezioni amministrative confermava più o meno questo trend. La Lega e il Movimento dunque si confermano in testa su tutti i fronti. Scende ancora il Partito democratico, che pare avere già perso “l’effetto Zingaretti”. Il Pd, infatti, perde un altro 0,3%, forse anche per colpa del recente “terremoto” politico che ha coinvolto il presidente della Regione Umbria.

Giù anche Forza Italia. Il partito figlio di Berlusconi pare ora incapace di rilanciarsi, da contrapporre a quelli lanciati dai pariti al Governo. Buone notizie, invece, per Fratelli d’italia e Più Europa, che rimangono stabili e con un trend positivo. Il primo si attesta al 4,9%, il secondo tocca nuovamente il 3%.

Sondaggi tutti i partiti

Ora veniamo anche agli altri partiti. Potere al Popolo è ufficialmente sparito. Non si presenterà alle prossime elezioni europee e gli istituti di sondaggio hanno smesso di rilevare i relativi dati.

Veniamo però agli ecologisti, che alle prossime elezioni ci saranno eccome, malgrado difficilmente, stando ai dati odierni, riusciranno a superare la soglia di sbarramento fissata al 4%. Europa Verde, assieme a Possibile, si attesta poco sopra l’1%.

La Sinistra, unica figlia di Liberi e Uguali, dovrebbe attestarsi intorno al 3%, e quindi anche in questo caso dovrebbe rimanere esclusa causa soglia di sbarramento.

Saranno invece presenti gli ecologisti, con la lista “Europa Verde” – messa in piedi insieme ai civatiani di “Possibile” – e che secondo una primissima stima della nostra Supermedia vale circa l’1,4% dei consensi (ricordiamo che alle Europee la soglia di sbarramento per ottenere seggi è del 4%).