Elezioni europee 2019, exit poll in Olanda: i populisti non sfondano

Elezioni europee 2019, gli exit poll in Olanda premiano i laburisti, mentre arretrano i populisti euroscettici di Baudet

Elezioni europee 2019,exit poll olanda (AdnKronos)
Elezioni europee 2019, gli exit poll in Olanda premiano i laburisti, mentre arretrano i populisti euroscettici di Baudet

Elezioni europee, il 23 maggio si è votato in Gran Bretagna e Olanda. E se lo scrutinio partirà solo la sera di domenica 26 maggio, dopo che saranno terminate le votazioni in tutti i Paesi europei, sono già usciti gli exit poll per l’Olanda.

Elezioni europee, gli exit poll in Olanda

Un Olanda che premia i laburisti di Frans Timmermans, che gli exit poll danno come primo partito, con 5 seggi. I laburisti si attesterebbero attorno al 18% dei consensi, cosa che permetterebbe loro di aumentare di due seggi la rappresentanza al Parlamento europeo.

I seggi dei populisti

Chi invece ha deluso le aspettative dei sondaggi è Thierry Baudet, leader del partito populista di destra Forum voor Democratie (Fvd), che ha racimolato solo tre seggio. Ma molto peggio è andata a Freedom Party (PVV) di Geert Wilders, che perderebbe ben tre seggi passando da 4 a 1.

Un’analisi dei risultati

Si tratta di una sorpresa per quanto riguarda le percentuali di voti raccolti da Timmermans, che si è posto con il suo partito come un fronte contrario a quello euroscettico e anti-migranti di Baudet. Sarebbe un grande risultato per il candidato di punta dei Socialisti e democratici S&D per succedere a Jean-Claude Juncker nel ruolo di Presidente della Commissione europea. Dal canto suo, Baudet è un candidato eccentrico, che guida una formazione giovane nata due anni fa, e che ha in pratica messo all’angolo il partito di Wilders, inglobandone istanze ed elettori.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.