Elezioni europee 2019: “Ex procuratore antimafia capolista nella circoscrizione Sud”

L'annuncio è arrivato direttamente da Nicola Zingaretti. Franco Roberti, ex procuratore nazionale antimafia, sarà capolista del Partito Democratico.

Zingaretti annuncia Franco Roberti capolista Pd
Zingaretti annuncia Franco Roberti capolista Pd

L’annuncio è arrivato direttamente da Nicola Zingaretti. Franco Roberti, ex procuratore nazionale antimafia, sarà capolista del Partito Democratico alle prossime elezioni europee 2019. Zingaretti ha anche espresso enorme soddisfazione per il fatto che l’ex procuratore “abbia accettato di guidare la nostra lista alle elezioni europee nella circoscrizione Sud”.

Zingaretti ha poi spiegato perché Roberti si trova tra le loro “fila”. “La lotta alle mafie e alla criminalità organizzata è una nostra priorità e con Roberti nostro capolista nella circoscrizione Sud avrà una nuova forza anche in Europa. La scommessa
della lista unitaria e aperta si sta sempre più concretizzando come occasione d’incontro e di unione dell’Italia che crede nel cambiamento, nella necessità di ricostruire la fiducia e che vuole contare in Europa”.

Franco Roberti

Qualche giorno fa erano già stati presentati tutti i nomi e tutte le liste tra cui potremmo scegliere tra qualche mese. Un nome spicca su tutti, quello di Franco Roberti.

Il suo curriculum parla da solo. Assessore regionale alla Sicurezza dal governatore campano Vincenzo De Luca nel 2018. Dal 1982 è stato procuratore al Tribunale di Napoli. Si era occupato soprattutto di criminalità organizzata di stampo mafioso e di terrorismo. Ha fatto parte, fin dalla sua costituzione, ha fatto parte della Direzione Distrettuale Antimafia (Dda) del capoluogo campano.

Poi, da procuratore aggiunto di Napoli ha diretto le indagini sulla camorra nel Napoletano e nel Casertano. Si è occupato soprattutto dell’ala stragista del clan dei Casalesi. Infine, dal 2013 al 2017 (anno in cui è andato in pensione), è stato procuratore procuratore nazionale Antimafia.

Capolista Pd

Con la sua nomina, si è completato il quadro dei capolista per il Pd. Guiderà la lista del Sud. I suoi colleghi saranno Pisapia, Calenda, Bonafé e Chinnici.

Robreti, intervistato dall’Ansa, ha dichiarato: “Ho accettato per spirito di servizio, con l’obiettivo, se sarò eletto, di continuare il lavoro per la cooperazione giudiziaria internazionale che avevo iniziato da procuratore nazionale antimafia. Conto di mettere a frutto la mia esperienza”.