Elezioni europee 2019: tutte le alleanze tra i partiti in Europa

In vista delle elezioni europee 2019, ecco quali sono le alleanze che si prospettano per i partiti italiani nel panorama europeo

elezioni europee 2019
Elezioni europee 2019, i risultati dello scrutinio in Italia

Mancano poco meno di due mesi alle elezioni europee 2019, e se i candidati e le liste, in Italia, non sono ancora stati resi ufficiali, Si configurano già le alleanze tra i partiti nel panorama europeo.

Come si collocamo, dunque, i partiti nostrani in Europa?

La Lega con i sovranisti

In Europa, la Lega fa parte del gruppo Enf, Europa delle Nazioni e della Libertà. Insieme al Carrocio lo compongono altri partiti della destra euroscettica: il francese Raggruppamento Nazionale, ex Fronte Nazionale, di Marine Le Pen, il Partito per la libertà olandese (Pvv) di Geert Wilders, il Partito della Libertà austriaco, costituiti dalla destra del Fpö, guidato da Heinz Christian Strache.

In vista di queste elezioni però, il fronte sovranista potrebbe ampliarsi, con un’allenaza con il partito di governo polacco Diritto e Giustizia, che a Strasburgo milita nel gruppo Conservatori e Riformisti Europei. Un’altra possibile alleanza è quella che potrebbe avverarsi con la frangia sovranista del Partito Popolare Europeo.

Forza Italia e l’alleanza nel Partito Popolare Europe

La famiglia del Partito Popolare Europeo a Bruxelles conta la nostrana Forza Italia, l’Unione Cristiano-democratica di Germania (Cdu) guidata da Angela Merkel, insieme al Fidesz, l’Unione Civica Ungherese del Premier Viktor Orban. Premier ungherese che è considerato campione dei sovranisti, ed è forse la frangia con cui vorrebbe allearsi Matteo Salvini.

Il Pd nel Partito del Socialismo Europeo

Al Partito del Socialismo Europeo appartiene invece il Pd, insieme alla Spd tedesca (il partito social democratico) e al Partito Socialista francese. Tutti partiti che in questo periodo versano in cattive acque nei rispettivi Paesi.

L’Alde

L’Alde è Alleanza dei Democratici e Liberali per l’Europa e per l’Italia ci sono i Radicali, insieme agli spagnoli del Ciudadanos, i liberali olandesi e i militanti dell’Ano del premier ceco Zeman.

Rifondazione Comunista e l’Altra Europa

Altra Europa per Tsipras e Rifondazione Comunista militano nel partito di sinistra Left, insieme a Syriza proprio di Alexis Tsipras, ai tedeschi di Linke e alla sinistra di Mélenchon in Francia.

Il problema delle alleanze Cinquestelle

Il Gruppo Europa delle Libertà e della Democrazia diretta (Efdd), conta, per quanto riguarda l’Italia i deputati del Movimento 5 Stelle. Oltre ad essi, anche l‘Ukip, il partito britannico euroscettico di Nigel Farage, che però se la Brexit dovesse concretizzarsi prima delle elezioni non siderebbe più a Bruxelles. Presenti anche i populisti sovranisti di destra della tedesca Afd, che però sembrano aver compiuto un passo in direzione di Salvini. Non bisogna dimenticare però che Luigi Di Maio, in vista delle europee, ha presentato un manifesto con altri leader europei. Tra di loro quello croato del partito Zivi Zid, quello polacco di Pawel Kukiz (Kukiz’15), il finlandese Liike Nyt e il greco Akkel. Da non dimenticare poi il movimento dei Gilet Gialli di Eric Drouet, con cui i Cinquestelle avevano cercato un’alleanza e aveva scatenato la dura reazione del Presidente Macron.