Zingaretti: “Saviano? Argomenti finiti”

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti a SkyTg24 ha risposto a Roberto Saviano, che lo aveva attaccato sul tema del referendum.

Nicola Zingaretti parla di Salvini
Nicola Zingaretti parla di Salvini (foto repertorio)

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti a SkyTg24 ha risposto a Roberto Saviano, che lo aveva attaccato sul tema del referendum.

Le parole di Zingaretti

Decine di migliaia di donne e di uomini che stanno difendendo la democrazia italiana contro le destre di Salvini e Meloni meritano rispetto e hanno il rispetto degli italiani. Il Pd, in molte regioni, forse risulterà il primo partito politico italiano. Anche per Saviano, difendo il diritto di esprimere le proprie opinioni, sono per la libertà di espressione ma quando si passa agli insulti vuol dire che gli argomenti sono finiti e per farsi notare si passa a questi strumenti”, ha concluso Zingaretti.

Le parole di Saviano

Su Twitter Roberto Saviano ha attaccato Zingaretti. “E quindi, al referendum confermativo del 20 settembre, il Pd voterà SÌ per la ‘sopravvivenza del Governo’. Lo ha deciso, circostanza rara e probabilmente oggi pioverà, il segretario Zingaretti. Quanta decisione, segretario! Quanta asciutta determinazione! Non come il politichese dedicato a chi le faceva notare che il suo partito non ha battuto ciglio quando si è trattato di rinnovare gli accordi con gli aguzzini libici contro le determinazioni della Assemblea Nazionale. Ma è comprensibile: la sopravvivenza politica vale molto più di quella di esseri umani che neanche conosciamo, poiché occultati alla nostra vista dai lager libici”.

Referendum

In tutta franchezza, questo referendum dal quale sembra dipendano le sorti del Governo, del Paese e forse del mondo intero non è altro che le definitiva affermazione di un semplice principio: la politica si occupa dell’inessenziale, poiché ha necessità di eludere la complessità. Un tempo imbelle viviamo, popolato da questi ‘supervivientes profesionales’ il cui unico obiettivo è esserci sempre, comunque e a ogni costo. Che dire? ‘Ma andate a cag…, voi e le vostre bugie’ (cit.)“, ha concluso Saviano.