Conte: “A fine ottobre i banchi nuovi”

Conte Visita a Piacenza

Il premier Giuseppe Conte è stato intervistato alla Festa dell’Unità. “Abbiamo rastrellato in tutta Europa, a fine ottobre banchi nuovi in tutte le classi. In molte classi c’erano i banchi di mio nonno”.

Le parole di Conte

“Sul Mes il mio è un atteggiamento molto laico, stiamo elaborando i progetti, vediamo cosa serve alla sanità e poi valutiamo. Ora non diciamo sì o no. Se sarà necessario ricorrere al fondo Salva Stati lo valuteremo assieme e proporrò una soluzione al Parlamento. Esamineremo nel dibattito parlamentare, in massima trasparenza i regolamenti legati al Mes”.

Coronavirus

“Se fosse possibile ridurre il tempo di quarantena da 14 a 7 giorni, potremmo diminuire i costi sociali ed economici. Vorrei non perdessimo di vista che queste elezioni intervengono in un momento della nostra storia che non si era mai verificato. Stiamo venendo fuori dalla fase più acuta di una pandemia, abbiamo ottenuto un Recovery Fund da 209 miliardi, il governo ha un obbligo morale di portare a casa questo piano di ricostruzione e realizzarlo. Ben vengano tutte le competizioni ma non perdiamo di vista che io ho questo obbligo di portare a casa questo risultato. Non verrà sprecato un solo euro”.

Regionali

“C’è un centrodestra unito, quindi presentarsi in modo sparpagliato significa affrontare le sfide elettorali in modo impari. Questo è stato il mio ragionamento. Rimpasto è termine un po’ vecchiotto, un po’ logoro. Con Zingaretti ci sentiamo spesso. Non ha mai avuto uno screzio, è una persona molto leale e schietta, non abbiamo mai avuto incomprensioni. Se nei mesi del Covid mi è mancato Salvini? Non può mancare a nessuno, a chi lo ama e a chi ha idee diverse. Parla così tante volte che è difficile possa mancare…”, ha concluso Conte.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.