Zingaretti: “Vaccino italiano, prima dose”

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, era all'Inmi Spallanzani per l'avvio della sperimentazione contro il Coronavirus.

Elezioni Calabria, Zingaretti scarica Oliverio
Nicola Zingaretti

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, era all’Inmi Spallanzani per l’avvio della sperimentazione contro il Coronavirus. “E’ stata inoculata oggi la prima dose di vaccino, è una giornata molto importante. Stiamo parlando del vaccino italiano sostenuto dalla Regione Lazio e rappresenta un importante salto in avanti contro il virus. Abbiamo sostenuto con grande forza il progetto di ricerca. Crediamo molto nel vaccino bene comune e abbiamo finanziato un progetto pubblico e a disposizione di tutti coloro che ne avranno necessità”.

Le parole di Zingaretti

“La Regione seguirà passo dopo passo il processo di sperimentazione per arrivare il prima possibile alla distribuzione del vaccino. Il vaccino italiano sarà pubblico. Un bene comune a disposizione di tutti coloro che ne avranno bisogno. La Regione seguirà passo dopo passo il processo di sperimentazione che parte oggi allo Spallanzani, per arrivare il primo possibile alla distribuzione. Non è corretto che ancora una volta si scarichino sul personale sanitario e il Servizio sanitario nazionale i pericoli del coronavirus. Stiamo facendo di tutto per incentivare il filtro per individuare i positivi, ma è evidente che senza il senso di responsabilità di tutti non ce la faremo mai e rischiamo di tornare indietro. Servono comportamenti responsabili, che non vuol dire non tornare a vivere”, ha concluso il presidente della Regione Lazio.

Contro Salvini

Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha partecipato questa mattina all’avvio della campagna ‘Test scuola sicura’, presso la Casa della Salute di Torrenova, a Roma. “Noi continueremo a combattere per non regalare nulla alla destra di Salvini. In vista delle elezioni, sostenete le candidature del Pd. E’ un appello che faccio a tutti gli italiani e sono contento della coerenza dimostrata dal Pd. Ripeto, l’obiettivo è combattere le destre di Salvini ovunque. Nessun appoggio alla Raggi, che in questi anni è stata il principale problema di Roma. Per noi la scuola è un punto fondamentale. Ci faremo trovare pronti per la riapertura e stiamo scommettendo con questi test sulla ripresa dei cicli formativi in piena sicurezza”, ha concluso.