Di Maio: “Libia riapre porti, è doveroso”

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in un tweet dal profilo della Farnesina commenta l'annuncio della riattivazione dei terminal petroliferi in Libia. "La riteniamo una scelta doverosa e di buon senso".

Voto su Rousseau, il commento di Di Maio per Emilia e Calabria
Voto su Rousseau, il commento di Di Maio per Emilia e Calabria (foto Youtube)

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in un tweet dal profilo della Farnesina commenta l’annuncio della riattivazione dei terminal petroliferi in Libia. “La riteniamo una scelta doverosa e di buon senso”.

Le parole di Di Maio

“Abbiamo sempre ritenuto che fosse inaccettabile affamare la popolazione libica, che merita invece un futuro libero e democratico. L’Italia è con la Libia e continuerà quindi ad assisterla nell’ambito degli esiti della conferenza di Berlino”.

Migranti

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio è stato in missione a Tunisi insieme al ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e ai commissari europei agli Affari Interni, Ylva Johansson e per l’Allargamento e il Vicinato, Olivér Varhelyi. “L’Italia è pronta a prestare alla Tunisia tutta l’assitenza tecnica che serve per il contrasto all’immigrazione clandestina. Intendiamo proporre un grande patto per la gioventù tunisina. Un piano integrato con un focus particolare sui giovani, ma il partenariato è un atto che viene portato avanti da due parti. Ci aspettiamo per questo piena collaborazione e risultati rapidi da parte della Tunisia anche sul piano del contrasto all’immigrazione”.

Rimpatrio

Chi arriva in Italia in maniera irregolare non potrà usufruire di alcuna opportunità di regolarizzazione. L’unico esito è il rimpatrio. Un altro elemento determinante nella prevenzione dei flussi è la diffusione di corrette informazioni. Credo che le autorità tunisine e italiane, insieme alle istituzioni europee, debbano attuare campagne di sensibilizzazione comuni sui rischi insiti nell’immigrazione irregolare, portata avanti da uomini senza scrupoli e destinata a concludersi, nella migliore delle ipotesi, col rimpatrio”, ha concluso.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.