Crimi: “Nuove misure dure e necessarie”

Il capo politico del Movimento 5 Stelle Vito Crimi ha commentato l'ordinanza.

Vito Crimi commenta le elezioni e i risultati del Movimento 5 Stelle
Vito Crimi commenta le elezioni e i risultati del Movimento 5 Stelle (foto repertorio)

Il capo politico del Movimento 5 Stelle Vito Crimi ha commentato l’ordinanza. “Le misure più restrittive varate ieri dal Governo sono state una scelta difficile, ma necessaria. Tutti noi ricordiamo il periodo drammatico che abbiamo dovuto attraversare e non possiamo permetterci una ricaduta. Non dobbiamo abbassare la guardia, occorre la massima attenzione. Purtroppo la leggerezza con cui molti stanno affrontando questa nuova evoluzione dei contagi rischia di creare ancora più danni”.

Le parole di Crimi

Mi riferisco in particolare a quei politici che per fini di becera propaganda invitano a non rispettare le misure minime di contenimento del contagio e soffiano sul fuoco approfittando delle difficoltà in cui versano cittadini e imprese, non rendendosi conto del danno ulteriore che potrebbero causare se dovesse esserci un nuovo picco della malattia. Come Governo manterremo sempre alta la guardia nell’interesse della salute dei cittadini”, ha concluso.

Le parole di Speranza

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato una nuova ordinanza. “Stop alle attività del ballo, all’aperto e al chiuso, che abbiano luogo in discoteche e in ogni altro spazio aperto al pubblico. Obbligo di mascherina anche all’aperto dalle 18 alle 6 nei luoghi dove c’è rischio di assembramento. I numeri del contagio in Italia, anche se tra i più bassi in Europa, sono in crescita. Non possiamo vanificare i sacrifici fatti nei mesi passati. La nostra priorità deve essere riaprire le scuole a settembre in piena sicurezza. Restiamo uno dei Paesi più sicuri al mondo per la sicurezza sanitaria; questa condizione non è casuale ma figlia dei sacrifici che abbiamo fatto e che vanno difesi. Ora è il momento di andare avanti ma limitando al massimo le attività che presuppongono contatti fisici e assembramenti incontrollabili. Utilizziamo il passaggio parlamentare del Dl agosto per ristorare le attività che subiranno perdite“.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.